Certificazione EAC EX

UN NUOVO ED IMPORTANTE RICONOSCIMENTO PER I RIDUTTORI RX/800 PRODOTTI DA G.S.M.


La Certificazione EAC ha validità estesa ai cinque paesi membri dell’Unione Doganale
Eurasiatica: Russia, Bielorussia, Kazakistan, Armenia e Kirghizistan.

La normativa per le apparecchiature utilizzabili in aree a rischio esplosione è basata sulle
regolamentazioni tecniche 012/2011, che ne regolano la produzione.

Il certificato che deriva dalla conformità alle norme del TR-CU 012/2011 è il certificato EAC EX, comparabile
al certificato ATEX.

 

EAC EX 1    
ine-fancy" id="termografia">

TERMOGRAFIA A RAGGI INFRAROSSI

La termografia a raggi infrarossi (TT) è una tecnologia di controllo non distruttiva che si basa sulla misurazione della radiazione infrarossa emessa da un corpo (irraggiamento dello stesso). Grazie a questa analisi è possibile visualizzare in modo bidimensionale valori assoluti e variazioni di temperatura degli oggetti, indipendentemente dalla loro illuminazione nel campo del visibile.

ANALISI DEI LUBRIFICANTI

L'analisi dei lubrificanti è una pratica fondamentale, in quanto permette una maggiore conoscenza dello stato degli organi meccanici, consentendo di valutarne il funzionamento e la vita utile attraverso:

  • la valutazione dell'idoneità chimico-fisica del lubrificante impiegato;
  • la verifica della percentuale di particelle metalliche presenti nel film di lubrificante;
  • la valutazione dell'aumento o diminuzione della viscosità e dell'acidità, della presenza di umidità e agenti inquinanti non metallici.

REVISIONE E MANUTENZIONE

La revisione e manutenzione di riduttori e motoriduttori comprende molteplici attività, tra le quali annoveriamo:

  • sostituzione di cuscinetti anche di grandi dimensioni;
  • cambio/sostituzione di anelli di tenuta;
  • controllo sulla qualità degli avvolgimenti elettrici;
  • progettazione e costruzione di ingranaggi (pignoni, steli e ruote dentate);
  • sostituzione e montaggio di ingranaggi danneggiati o usurati;
  • sostituzione di carcasse e coperchi (ghisa, alluminio e acciaio) di riduttori e supporti cuscinetto.

CONTROLLI NON DISTRUTTIVI

I controlli non distruttivi sono una serie di prove e rilevamenti utili durante le revisioni dei riduttori, in quanto assicurano:

  • la valutazione dello stato di usura superficiale degli ingranaggi, al fine di verificare se gli stessi sono ancora idonei per l'utilizzo;
  • la verifica dell'integrità di casse e/o flange saldate (e non), senza causarne la distruzione.

Fondamentalmente i controlli NDT (non distruttivi) che si utilizzano generalmente sono di tipo MT (magnetoscopici) per ruote e pignoni, mentre per casse e/o coperchi si utilizzano gli ultrasuoni (UT) o radiografici (RT); il tutto per ricercare ed identificare la presenza di difetti superficiali e strutturali.